C’è una rivoluzione

che dobbiamo fare

se vogliamo sottrarci

all’angoscia, ai conflitti

e alle frustrazioni

in cui siamo afferrati

 

Questa rivoluzione

deve cominciare

non con le teorie

e le ideologie

 

ma con una

radicale

trasformazione

della nostra mente

 

 

Jiddu Krishnamurti nacque il 12 maggio 1895 a Madanapalle – una suddivisione dell’India, classificata come municipality, situata nel distretto di Chittoor, nello stato federato dell’Andhra Pradesh.

Morì ad Ojai – city degli Stati Uniti d’America, situata nella contea di Ventura dello Stato della California – il 18 febbraio del 1986.

E’ stato un filosofo apolide, cioè  privo di qualunque cittadinanza.

Di origine indiana, non volle appartenere a nessuna organizzazione, nazionalità o religione.

Non va confuso con Uppaluri Gopala Krishnamurti, anch’egli filosofo indiano.