Bisogna imparare

a sopportare

 

quello che non si può

evitare

 

 

Michel de Montaigne nacque a Bordeaux, comune francese, il 28 febbraio del 1533. Morì il 13 settembre 1592 a Saint-Michel-de-Montaigne, comune francese nella regione della Nuova Aquitania, Dordogna.

Michel de Montaigne è stato un filosofo, scrittore, aforista e politico francese.

La sua influenza è stata grandissima per tutta la letteratura europea: scelse l’uomo, e se stesso in particolare, come oggetto di studio nella sua opera principale “I Saggi”.

Michel de Montaigne fu tra i pionieri del pensiero moderno.

Studiando se stesso, giunse all’accettazione della vita con tutte le sue contraddizioni.

I “Saggi” sono considerati una delle opere più significative ed originali del rinascimento.

Questa opera può essere considerata come un esperimento nel campo dei costumi e della morale, oltre che tentativo di autoanalisi, e la sua influenza fu molto ampia sulla filosofia francese ed occidentale.