Un pensiero latino

 

Perfer et obdura!

Dolor hic tibi

proderit olim

 

 

Sopporta e resisti!

Un giorno

questo dolore

ti sarà utile

 

 

Ovidio, Amores

 

Publio Ovidio Nasone, noto semplicemente come Ovidio, nacque a Sulmona – comune della provincia dell’Aquila in Abruzzo, Italia – il 20 marzo del 43 a.C. Morì a Tomi – Costanza un municipio della Romania nel 17 o 18 d.C.

Ovidio è stato un poeta romano, tra i principali esponenti della letteratura latina e della poesia elegiaca.

Il suo capolavoro è considerato le “Metamorfosi”, ultimato poco prima dell’esilio, contiene più di 250 miti di trasformazioni, dal caos all’apoteosi di Cesare e Augusto. Tra gli strumenti adottati dal poeta vi è il racconto nel racconto, grazie al quale il poeta trasforma i personaggi “narrati” in personaggi “narranti” che raccontano vicende proprie o altrui.

L’opera lo rese illustrissimo presso i contemporanei.

Sulla vita di Ovidio non si conosce molto e le uniche testimonianze provengono proprio dal poeta stesso: scrive infatti un’elegia di natura autobiografica la quarta del Tristia.

 

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...