I più forti

tra tutti i guerrieri

sono il tempo e

la pazienza

Lev Nikolàevic Tolstòj nacque il 9 settembre 1828 a Jàsnaja Poljana, la tenuta in cui visse, operò e fu sepolto, situata a circa dodici chilometri da Tula, città della Russia europea.

Morì ad Astàpovo – paese situato nella parte nord dell’ Oblast’ di Lipeck, Russia europea – il 20 novembre 1910.

Lev Nikolàevic Tolstòj è stato uno scrittore, filosofo, educatore e attivista sociale russo.

Divenuto celebre in patria grazie a una serie di racconti giovanili sulla realtà della guerra, il nome di Tolstoj acquisì presto risonanza mondiale per il successo dei romanzi Guerra e pace e Anna Karenina, a cui seguirono altre sue opere narrative sempre più rivolte all’introspezione dei personaggi e alla riflessione morale.

Fu sepolto nei pressi della sua tenuta, Jàsnaja Poljana. La tomba è semplicissima, con il cumulo di terra e la sola erba, senza croce, senza nome, sull’orlo di un piccolo burrone.

Aveva indicato lui il luogo, lo stesso nel quale era sepolto – ricordo dell’amato fratello maggiore Nikolaj – un “bastoncino verde” simbolo delle speranze dell’umanità.