Non fatevi guidare dalla tradizione,

dalla consuetudine o dal sentito dire;

dai testi sacri, dalla logica o

dalla verosimiglianza;

dalla dialettica o dalla fedeltà

ad una dottrina

Non fatevi convincere dall’apparente

intelligenza

di qualcuno o dal rispetto per un maestro

Quando capite da voi stessi cosa è falso,

stolto e nocivo, vedendo che porta danno

e sofferenza, abbandonatelo

E quando capite da voi stessi che cosa è

giusto, coltivatelo

Gautama Buddha, nacque a Lumbini – Nepal -, l’8 aprile 566 a.C. Morì a Kushinagar, India nel 486 a.C.

E’ stato un monaco buddhista, filosofo, mistico e asceta indiano, fondatore del Buddhismo, una delle più importanti figure spirituali e religiose dell’Asia.

Il termine sanscrito e pali Buddha indica, nel contesto religioso e culturale indiano, “colui che si è risvegliato” o “colui che ha raggiunto l’illuminazione.