Spesso

diamo per scontate

proprio le cose

che più meritano

la nostra gratitudine

Cynthia Ozick nata a New York, Stati Uniti d’America, il 17 aprile del 1928 è una scrittrice statunitense.

Seconda di due figli, Cynthia Ozick, si trasferì da piccolina nel Bronx dove i suoi genitori, nati entrambi nell’impero Russo, erano proprietari di una farmacia, nella quale da ragazza lei diede una mano nella consegna delle prescrizioni mediche.

Cresciuta nella cultura ebraica, dovette affrontare il diffuso antisemitismo nel quartiere raccontando di essere presa a sassate e di venire chiamata assassina di Gesù passando vicino alle due Chiese del quartiere.

Laureata alla New York University, conseguì un master in letteratura alla Ohio State University.

Dell‘ebraismo americano riflette e riporta i miti e le idee nella sua opera letteraria, legandosi alla tradizione del racconto orale ma con attenzione agli sviluppi più recenti della Narrativa contemporanea.