C’è chi viaggia

per perdersi,

c’è chi viaggia

per trovarsi

Gesualdo Bufalino nato a Comiso, Ragusa il 15 novembre del 1920 e morto il 14 giugno del 1996 a Vittoria, Ragusa, è stato uno scrittore, poeta e aforista italiano.

Per gran parte della vita insegnante, si è rivelato tardivamente, nel 1981, all’età di 61 anni, con il romanzo “Diceria dell’untore”, grazie all’incoraggiamento di Leonardo Sciascia ed Elvira Sellerio; l’opera gli valse nello stesso anno il prestigioso Premio Campiello.

Con il romanzo “Le menzogne della notte” vinse nel 1988 il Premio Strega.

Amico di Leonardo Sciascia, trascorse la maggior parte della vita a Comiso, mantenendo un’esistenza ritirata e discreta.