Anche noi,

come l’acqua

che scorre,

siamo viandanti

in cerca

di un mare

Juan Baladan Gadea è un compositore uruguayano.

Detenuto per motivi politici dal 1971 al 1985 e liberato grazie alla pressione di Amnesty International e dell’Associazione per la Liberazione degli Artisti Perseguitati, Gadea scrisse molte delle sue composizioni, musicali e poetiche, proprio durante la sua prigionia.